Crea sito

Ciambelle pasquali

Le ciambelle pasquali sono una ricetta tipicamente marchigiana, ma diffussisima anche in Puglia.
Si narra che un tempo le donne iniziavano ad impastare queste ciambelle il giorno della passione di Cristo e le facevano riposare per cuocerle il giorno di Pasqua. Questo impasto ha bisogno di riposo, dopo la lessatura, le ciambelle possono aspettare anche tutta la notte prima di essere infornate. La tradizione dice che, per una riuscita ottimale, le ciambelle siano cotte nel forno a legna.

DSCF1554Ingredienti

  • 10 uova intere
  • 70 gr. di zucchero
  • 100 gr di mistrà
  • 100gr. di olio di semi
  • 3 gr. di ammoniaca per dolci da acquistare in farmacia
  • 3 gr. di sale
  • Kg1 di farina “00”
  • Per la glassa
  • 2 albumi
  • 300 gr. di zucchero vanigliato
  • un cucchiaio di succo di limone
  • un goccio di mistrà

Procedimento

Mettere a bollire dell’ acqua in una pentola larga e a bordi alti.
Rompere le uova in un contenitore abbastanza capiente, unire lo zucchero e battere il tutto con lo sbattitore elettrico finchè il composto non risulta abbastanza gonfio
Unire la farina a poco a poco e via via tutti gli ingredienti avendo cura di coprire l’impasto con un pò di farina quando si aggiunge il mistrà. In ultimo unire i 3 grammi di ammoniaca e mescolare bene.
Versare l’impasto sulla spianatoia precedentemente infarinata, impastare velocemente e formare un impasto omogeneo. Prelevare delle parti di pasta dal peso di circa 120 grammi e formare una palla.
Aiutandovi con un piatto unto con olio di semi formate la ciambella.
Abbassare al minimo la fiamma della pentola con l’acqua per non farla bollire in superficie e mettere giù a lessare le ciambelle avendo cura di unirle una alla volta e non più di 4 per volta toccandole con un cucchiaio di legno per evitare che si attacchino sul fondo.
Appena ritornano a galla calcolare un tempo di cottura di circa 6 minuti avendo cura di girare le ciambelle per farle lessare bene dai due lati. Scolarle su di un canovaccio da cucina e coprirle per evitare che si formi la pelle dura in superficie.

Tagliare le ciambelle intorno al bordo esterno in modo da provocare un’apertura che in forno le farà aprire. Cuocere le ciambelle a 200° per circa 20 minuti. (Metterle in forno 4 alla volta)
Preparare la glassa mettendo in una terrina gli albumi, lo zucchero vanigliato, il limone spremuto, il goccio di mistrà e frullare tutto insieme con le fruste elettriche finché il composto non sarà ben montato. Spennellare le ciambelle con la glassa ottenuta, decorare con dei confettini colorati e farle asciugare sopra la spianatoia. Conservarle in sacchetti che di solito si usano per congelare i cibi.

Teresa Fiore – il Caffè Filosofico